pubblicità

Un dono puro: Piccinni & Gli Internauti sbarcano sui digital store

Disponibile da oggi su Spotify, Apple Music e nei migliori digital store Un dono puro, il nuovo singolo di Nicolò Piccinni & Gli Internauti, pubblicato dall’etichetta indipendente torinese Indiependence.

Nicolò Piccinni è un cantautore, produttore e attore torinese che ha studiato canto e basso elettrico. Laureato in cinema e Nuovi Media, Piccinni partecipa a numerosi cortometraggi e webseries in veste di attore e compositore e mette in scena Storia di Alfiero, mediometraggio sperimentale presentato al Piemonte Movie e allo Sputnik di Berlino. Nonostante i suoi 31 anni, Nicolò ha vissuto e vive una vita all’insegna della musica e dell’arte nelle sue molteplici forme e espressioni.

Un dono puro è il suo nuovo singolo e precede l’uscita dell’album Autrement prevista per il prossimo  ottobre.  Tutti i brani sono scritti da Piccinni, prodotti, arrangiati e suonati insieme a Gli Internauti, band di musicisti torinesi composta da: Francesco Cornaglia, Michael Pusceddu, Gabriele Prandi, Angelo “Errico Canta Male” Mossi  e Federico Bertaccini.

Un dono puro, guida all’ascolto

Il brano esplora le diverse visioni del mondo. La canzone è una sorta di lettera aperta. Destinatario è un individuo omofobo, sessista e nazionalista che per ragioni del tutto casuali si ritrova a detenere un grande potere politico e sociale. Un potere però utilizzato a scapito di alcune categorie di persone che si ritrovano, loro malgrado, a dover subire le conseguenze delle scelte altrui. Il dono puro, di cui parla Piccinni nel testo, è una situazione non voluta che ci accompagna fin dalla nascita e pone alcune persone in una posizione di privilegio rispetto alle altre.

Dove si nasce e in quale corpo è una delle tante combinazioni che determinano la posizione dell’individuo nella società. Da questo possono scaturire un’infinità di avvenimenti che sono direttamente o indirettamente collegati a queste combinazioni. Alcune persone sono vittime di violenza, e in alcuni casi vengono uccise a causa del colore della loro pelle, perchè donne, omosessuali o altro. Purtroppo tutti coloro che non si sentono in pericolo, perchè non fanno parte di una minoranza, tendono a non considerare il problema, ad essere poco sensibili nei confronti di questi eventi avversi.

Il testo di Un dono puro è una sorta di critica nei confronti di coloro che hanno il potere di fare qualcosa per gli altri e non lo fanno o peggio ancora lo utilizzano per opprimere e creare odio sociale. Nella parte finale della canzone Piccinni rivolge a se stesso le medesime questioni e si accorge che lui stesso potrebbe fare di più.  Fare qualcosa per chi è oppresso perchè privo di quel dono puro che la società regala arbitrariamente è il primo passo verso una società migliore. Perchè se il dono puro non è frutto di una scelta il suo utilizzo lo è.

%d